VICENZA SFIORA L’IMPRESA

Il risultato finale premia Milano, ma quanta fatica per la squadra di Pinotti! Vicenza sfodera un primo periodo da Wnba nel quale le ragazze di Ussaggi hanno raggiunto il massimo vantaggio sul 12/24, mitigato da un canestro da tre di Novati allo scadere. Villarruel ispiratissima: 15 punti e 5/6 al tiro, con un superbo 3/3 nelle bombe. Alla fine la scatenata Gisel metterà a referto 32 punti, il suo massimo bottino da quando milita nelle file biancorosse. Vicenza gioca da strappare gli applausi, ma il suo momento più significativo lo segna nel quarto atto. Dopo che il primo tempo si era concluso sul 39/39 (anche qui allo scadere una bomba di Tay), il terzo periodo è di appannaggio lombardo. All’8° Milanoancora con bomba di Tay (alla fine 3/8 per lei) è avanti di 12 punti: 54/42. Finita il match? Nel momento migliore del Sanga in cui la squadra di coach Pinotti sembra dilagare, Monaco e compagne tirano fuori gli artigli. Sul punto di precipitare, fuoriescono dal baratro e reagiscono alla grandissima. Chiuso il periodo sul 58/50, già al 3°, dopo che Villarruel ha ricominciato a sforacchiare dalla distanza il canestro avversario, con palla rubata da Tagliapietra le giocatrici beriche impattano sul 60/60:  frutto di cuore – il grande cuore di questo 2022 -, tantissima grinta, molta determinazione. Partita riaperta, ma ci pensa Tay –sempre lei! –con un tiro da tre ad interrompere il magic moment berico. Risponde in entrata l’enorme Gisel. Toffali in acrobazia più tiro libero porta la sua squadra sul più 4: 66/62. Tagliapietra ai liberi segna il 66/64. Rispondono Toffali in entrata e Novati con due liberi: 70/64. Vicenza a 1.39 secondi trova la forza con Sturma per riportarsi a meno 4. Ma le giocatrici milanesi con la giusta calma e senza sbagliare tengono a distanza Vicenza ancora con Toffali e Tay. Chiude la contesa – giustamente – con l’ennesima prodezza un canestro di Villarruel a suggello di una partita da incorniciare.

Alcune note. Sanga tira col 50% da due (18/36) e fa 17/17 nei tiri liberi! Mette in luce una super Guarneri capace di 4/6 al tiro, 6/6 nei liberi e autrice di 13 rimbalzi. Popovic al suo esordio è stata molto utile a Pinotti: ha cominciato con un 2/2 ed ha finito segnando 8 punti in 16 minuti.

Vicenza vince, sia pur di poco -38 a 36 – la lotta sui rimbalzi. Marca un magnifico 10/23 nelle bombe: accanto al 6/9 di Villlarruel bene Monica Tonello 3/6 con 7 rimbalzi e 1/2 di Monaco con 5 rimbalzi. Infine Vanessa Sturma. Il momento peggiore della squadra coincide con la sua uscita per infortunio alla caviglia, che ha costretto Ussaggi a giocare con 4 piccole. Rientrata pur claudicante, ha contribuito stoicamente al recupero fino all’ultimo. Finita la partita, la caviglia si è subito gonfiata. Si spera in una sollecita guarigione perchè la guerriera – 7 rimbalzi anche ieri sera – non può mancare contro Brescia domenica prossima. Alla fine tutte le giocatrici messe in campo meritano un bell’elogio per avere dato vita a una partita avvincente, cavalleresca e molto piacevole.

Sanga Milano – A.S.Vicenza 74-68 ( 15/24, 39/39, 58/50)

Sanga Milano: Toffali 17, Novati 7, Guarneri 14, Beretta 10, Viviani 3, Laube ne., Penz, Vacchelli ne., Rapetti ne., Angelini 2, Popovic 8, Madonna 13. All. Franz Pinotti

Tiri da due 18/36  Tiri da tre 7/26  Tl 17/17 Rimb.36 (Off.11-dif.25) PP 14  pr.5.

A.S.Vicenza: Tonello 9, Monaco 3, Zadra ne., Garzotto, Mioni 3, Sturma 6, Villarruel 32, Reschigian ne., Chrysanthidou 7, Tagliapietra 8. All. Fabio Ussaggi.

Tiri da due 13/35  tiri da tre 10/23  Tl 12/14   Rimb.38 (off.12-dif 26) PP 19  Pr 9.

Arbitri Cosimo Grieco e Matteo Rodi.