Costruzioni Italia Broni sconfitta a Sassari

SASSARI – La Costruzioni Italia Broni torna dalla lunga trasferta sul campo della Dinamo Sassari con l’ennesima sconfitta esterna di questa stagione: le oltrepadane non riescono a scrollarsi di dosso lo 0 dalla casella delle vittorie in trasferta. Si sapeva che le sarde sono formazione in grado di segnare sempre oltre gli 80 punti al PalaSerradimigni e anche questa volta è accaduto. Broni ha cercato, nella prima parte, di limitare l’attacco delle avversarie ed è stata anche in grado di trovare delle buone soluzioni a canestro, mettendo insieme un bottino importante. Ma nel secondo tempo, la squadra di casa è salita decisamente di tono, mentre la Costruzioni Italia non è riuscita a reggere il volume di gioco. Ad onor del vero va anche detto che coach Andrea Castelli si è ritrovato con le rotazioni contate, perché Cecilia Albano, pur messa regolarmente a referto, non è stata utilizzata per infortunio, dunque la coperta già corta si è ulteriormente ristretta. Eppure la partenza della formazione di coach Castelli è sicuramente positiva, soprattutto in attacco, dove le oltrepadane riescono a trovare un tesoretto di punti importante: sono 44 alla fine del primo tempo, sicuramente molti per una squadra che in questo inizio di stagione segnava poco. Trascinata da Krivacevic (che chiude i primi 20’ con 16 punti, 4 rimbalzi e 3 palle recuperate) la squadra ospite tocca il +8 (19-27) in avvio di secondo quarto, quando la pivot serba con passaporto ungherese, su assist di Bona, confeziona un’azione da 3 punti. Un piccolo margine che Broni riesce a gestire sino alla sirena lunga della pausa, chiusa avanti di 6 lunghezze. Dall’altra parte, come ampiamente prevedibile alla vigilia, Sassari rimane agganciata grazie ai punti delle sue americane: Shepard 14 e Lucas 18, vale a dire ben 32 punti sui 38 segnati dalla squadra di coach Antonello Restivo nel primo tempo. In avvio di terzo periodo Dedic firma ancora il +8, ma da quel momento Broni inizia a pagare dazio e la Dinamo Sassari ribalta la situazione, mettendo il naso avanti sul 52-50 al 24’. Da quel momento la sfida passa tutta dalla parte delle sarde che, col passare dei minuti, prendono un vantaggio importante, senza mai mollare fino alla sirena finale, mettendo a segno nel secondo tempo 57 punti.

Dinamo Banco di Sardegna Sassari 95 – 80 Costruzioni Italia Broni

Parziali: 19-24; 38-44; 67-63; 95-80

Dinamo Banco di Sardegna Sassari: Orazzo 15 (1/5, 3/3), Dell’Olio, Moroni 10 (4/6, 0/1), Arioli (0/2, 0/1), Patanè (0/1), Skoric 5 (1/2, 1/2), Shepard 33 (10/19, 0/1), Lucas 32 (3/8, 6/14), Pertile. Ne: Fara. All. Antonello Restivo.

Costruzioni Italia Broni: Bestagno 9 (1/3, 2/5), Galbiati 10 (2/6, 2/6), Mazza 13 (1/5, 3/7), Dedic 24 (9/13, 2/2), Krivacevic 20 (9/20, 0/2), Masic 2 (1/3, 0/3), Bona 2 (0/2). Ne: Albano, Repetto, Castelli. All. Andrea Castelli

ARBITRI: Frosolini, Di Marco e Pallaoro

NOTE: pt 38-44 (quarti 19-24, 19-20, 29-19, 28-17).