La Iannas Virtus Cagliari non perde un colpo: battuto anche il Basket 90 Sassari 69-46

CAGLIARI. Nei primi 10’ ha tenuto in partita le avversarie, poi si è scatenata, ha allungato il passo, ma solo dopo 22’ di gioco ha preso le distanze dalle ospiti e chiuso senza problemi. Questo in sintesi quello che è stato il match della terza di andata tra la Iannas Virtus Cagliari e il Basket 90 vinto dalle cagliaritane con il punteggio di 69-46. La squadra allenata da Fabrizio Staico, pur senza Federica Brunetti, è andata gradatamente in crescendo nel corso della sfida, anche se nel primo quarto la determinazione e la voglia di fare bene contro la capolista, da parte della squadra sassarese, ha creato qualche problemino a Scibelli e compagne. Padroni di casa che hanno avuto  un momento di sbandamento solo in apertura di terza frazione, poi però la cattiveria agonistica di Carolina Scibelli sotto le plance e di tutto il gruppo messo in campo da coach Staico hanno fatto la differenza. È stata la serata d’esordio in maglia Iannas Virtus di Carla Lucchini. L’ala brasiliana, che ha pochi allenamenti con il gruppo, ha dimostrato di saper rimanere in campo, ma soprattutto ha distribuito un mare di palloni alle compagne indirizzandole a canestro. Poi, spazio al settore giovanile virtussino. Coach Staico ha fatto ruotare tutta la squadra regalando minutaggio ed esperienza al “futuro” della società cagliaritana.

La cronaca. Qualche minuto per conoscere le avversarie che iniziano con un buon piglio la sfida. Dopo 4’ di partita esordio di Carla Lucchini e la Virtus sembra crescere e si stacca (14-7). Potrebbe essere l’inizio della fuga, ma una tripla di Mulas rimette in gioco il Basket 90 (14-10) che chiude il primo periodo a-2 sul 16-14.  

Alla ripresa Carolina Scibelli prende per mano la squadra. Le sue incursioni sotto le plance fanno davvero male  e consentono alla compagine cagliaritane di staccarsi in maniera incisiva, con lo zampino di Salvemme e Conte (una tripla). Si arriva al 18’ con un parziale di 12-0 (28-14). Solo nel finale di tempo la squadra di coach Doro, mai doma, prova a ridurre le distanze arrivando alla sosta lunga a -8 sul 30-22 per le padroni di casa e addirittura a -6 (30-24 al 22’).

La Iannas controlla ma non vuole spiccare il volo. Un time out di coach Staico è provvidenziale, perché al rientro in campo Anna Lussu e compagne cambiano ritmo. Scibelli è una sentenza, Anna Lussu da tre non sbaglia e in pochi minuti, grazie anche agli “assist” di Lucchini, la Iannas si stacca prepotentemente (52-25 al 28’) con un break di 22-1. Il terzo periodo si chiude con un canestro di Lucchini (su palla rubata) sul 56-32. A questo punto coach Staico manda in panca le “titolari” e getta nella mischia le giovani (per loro rotazioni anche nel corso dei primi tre quarti). Praticamente la sfida non cambia volto. Sassari pur provando non riesce a ridurre le distanze e issa bandiera bianca. 

Iannas Virtus Cagliari: Locci 1, Lussu 7, Scibelli 29, Lucchini 3, Pasolini, Corda 4, Alvau 6 Podda 4, Pellegrini Bettoli 4, Salvemme 8, Conte 3, Anedda. Allenatore: Fabrizio Staico. Assistente: Stefano Schirru.
Basket 90 Sassari: F. Pinna, C. Pinna 2, Pilo, Mattu 6, Mulas 22, Pozzo, Usai 2, Cadoni 8, Arnò, Dasara 2, Cossu, Scanu 4. Allenatore: Doro. Assistente: Fenu.
Parziali: 16-14; 14-8; 26-10; 13-14.
Arbitri: Emmylou Mura di Cagliari e Massimo Atzeni di Monserrato.

Fabrizio Staico – Coach Iannas Virtus Cagliari

Abbiamo avuto qualche problemino nel riuscire a contenere le loro tiratrici, poi la gara non ha avuto più storia. Bene Scibelli, tutto il gruppo, ma anche Carla Lucchini, molto generosa stasera, ma dovrebbe anche “vedere” il canestro. Ovviamente ha sulle gambe pochi allenamenti, ma sono soddisfatto. Poi le giovani anche oggi hanno avuto la possibilità di esprimersi facendo vedere cose egregie”. 

Carolina Scibelli – Ala grande Iannas Virtus Cagliari

Sono decisamente contenta per la vittoria di stasera, la terza di fila per la mia squadra. Siamo andando molto bene, ma soprattutto stiamo crescendo di giornata in giornata e questo è importante in vista della seconda parte della stagione, ovvero alla resa dei conti, per poter ritornare in serie A2. Tutte lavoriamo con grande intensità, e si lavora per far cresce soprattutto le giovani e credo che pian pianino anche loro stiano dando un contributo importante. Per quanto riguarda Carla Lucchini, oggi il suo esordio è stato positivo. C’è una buona intesa, si muove bene in campo, ma tenete presente che è arrivata da pochi giorni, si è integrata subito, ma ancora deve assimilare tutti i meccanismi, schemi e quant’altro, ma sono certa che non ci metterà molto nel riuscire a farlo”.