Il Ponte Casa D’Aste – GBC centra il Bis

Seconda vittoria consecutiva per il Ponte Casa D’Aste – GBC che fa suo il classico con Vicenza al termine di un match tenuto sempre sotto controllo ma chiuso solo negli ultimi tre minuti.

Buona la partenza delle Orange con Madonna brava a leggere i giochi a due favorendo i canestri di Novati e Vida; per le vicentine risponde però Villaruel con 5 punti rapidi. Ritmi bassi al palasport di Vicenza che però non danneggiano lo spettacolo con entrambe le squadre che si mostrano estremamente pazienti in attacco. Alla fine del primo quarto il punteggio è così in perfetto equilibrio sul 19 pari.

Sanga che prova ad alzare i ritmi nella seconda frazione ma ai canestri di Guarneri e Madonna rispondono Storti e Monaco. Quando siamo a metà frazione si sblocca Beretta che insieme a Vida e Guarneri riesce a portare le milanesi sul +8 costringendo la panchina vicentina al time-out.

Al rientro in campo Vicenza si riporta sul -4 grazie a Mioni; le lombarde reggono però bene in difesa, con Laube che si fa notare nella marcatura di Villaruel, ma che litigano con il canestro. A smuovere il punteggio ci pensa Madonna che con un tripla fissa il punteggio sul

29-36 con cui si va negli spogliatoi.

Nel secondo tempo, nonostante qualche problema a rimbalzo, il Sanga parte meglio con Vida protagonista in attacco e brava a usare il fisico sotto il proprio canestro. Tonello con la tripla chiude il parziale del Sanga e Garzotto, dopo diversi minuti riporta sul -4 le padroni di casa.

Orange che non si scompongono e che si riportano sul +6 grazie ad una bella azione corale conclusa da Guarneri: si va così all’ultimo riposo sul 40-46.

Orange che partono forte nell’ultimo quarto piazzando un parziale di 6-0 che vale il +11. Vicenza reagisce ed è la solita Villaruel a riportare le sue sul -6.  Sanga che però rimane in controllo con Penz che segna e Madonna che butta dentro una tripla a dir poco difficile per poi bissare con l’assist per Vida che vale il +13 a 200 secondi dalla fine. Milano si limita quindi a gestire con Vida che ne approfitta per mettere a referto ulteriori 4 punti che valgono il 49-66 finale.

Coach Pinotti a fine partita dichiara: ”La chiave del match è stata la

difesa: è stata una partita difficile e, probabilmente, i 17 punti di scarto finali non rispecchiano la battaglia che c’è stata. Vicenza è stata in partita fino a quasi la fine e noi forse abbiamo avuto più resilienza mentale, credo sia tutto qui, nella difesa e nella capacità di resilienza.

Il campionato è lunghissimo, oggi per noi era un bel test perché Vicenza è una squadra da playoff e da alta classifica. Vado a casa contento perché ho visto le mie ragazze combattere e non mollare anche nelle situazioni più complicate. Adesso testa a Bolzano, squadra che ha tutte le carte in regola per fare bene ma è chiaro che noi, giocando in casa, vogliamo proseguire su questa strada. Stiamo facendo veramente un buon lavoro in allenamento per alzare l’asticella sia a livello individuale che di squadra, vedremo se questi sforzi daranno i frutti che desidero”.

AS Vicenza: 49

Il Ponte Casa D’Aste – GBC Sanga Milano 66

AS Vicenza: Fietta 12, Tonello 5, Bellon ne, Monaco 5, Garzotto 2, Storti 2, Mioni 2, Sturma 6, Villaruel 13, Reschiglian ne, Chrysanthidou, Tagliapietra 2.

Il Ponte Casa D’Aste – GBC Sanga Milano: Novati 4, Guarneri 8, Beretta 5, Viviani 10, Laube, Penz 8, Oliva ne, Finessi ne, Vida 17, Madonna 14.