Il basket torna a Roma: per la prossima stagione c’è anche il Palazzetto dello Sport

In attesa del PalaTiziano Eur Spa per Eurobasket e volley femminile mette sul tavolo il Palasport

Buone notizie per i tifosi dell’Atlante Eurobasket Roma. La squadra di pallacanestro, impegnata nella corsa alla promozione in A1, presto potrebbe tornare a giocare nella Capitale.

La sponsorizzazione per la prossima stagione

Eur Spa ha comunicato l’intenzione di sostenere la formazione di basket che, oggi, è costretta a giocare nel comune di Ferentino. Non solo, buone notizie arrivano anche per  l’Acqua &Sapone Roma Volley che ha conquistato la massima serie del campionato nazionale femminile di pallavolo. In che modo? Eur spa, ha spiegato il suo amministratore delegato Antonio Rosati, provvederà a garantire “una sponsorizzazione di 50.000 euro ad ogni club, per contribuire alla copertura dei costi della prossima stagione sportiva”. 

L’assenza di impianti e le spese di trasferta

Per quanto riguarda la società di pallacanastro è la seconda buona notizia che arriva in pochi giorni. Gli uomini guidati da coach Damiano Pilot stanno affrontando le gare dei playoff al Palasport Ponte Grande di Ferentino per l’assenza di adeguati impianti nella capitale. Appresa la situazione è corsa ai ripari la Regione Lazio, che ha annunciato l’intenzione di sostenere le spese di trasferta della squadra.

Per il 2022/2023 c’è anche il PalaTiziano

Quella che arriva da Eur Spa è quindi la seconda buona notizia. E non è destinata neppure ad essere l’ultima. Il presidente della commissione Sport di Roma Capitale ha infatti dichiarato la possibilità di riaprire il PalaTiziano, dopo i lavori di ristrutturazione andati in gara nel 2020, entro l’estate del prossimo anno. Significa che, per la stagione sportiva 2022/2023 ci sarà a disposizione anche l’impianto del Flaminio. Non solo.

L’ipotesi PalaSport per il basket ed il volley

L’amministratore delegato di Eur Spa ha dichiarato che la società che gestisce il patrimonio immobiliare dell’Eur “insieme a Roma Capitale e ai dirigenti delle due Società capitoline”(Eurobasket ed Acqua&Sapone volley) sta perseguendo un’altra strada. Insieme hanno avviato il dialogo con il concessionario del Palazzo dello Sport di Nervi, di cui Eur spa è proprietaria, affinché “possa tornare ad essere un solido punto di riferimento per il grande sport della Capitale, permettendo alle squadre romane e ai tanti appassionati di restare nella loro città”. Significa che la strada comincia a farsi meno impervia per le società di basket e di volley romane. Un segnale interessante che arriva dopo gli ottimi risultati sportivi che, le società in questione, hanno recentemente saputo traguardare.