Gevi Napoli – GTG Pistoia Basket 92-78, lo spunto tattico di gara 1

Pistoia Basket lotta ma gara 1 è di Napoli. Svariati i temi tattici offerti dal primo capitolo della serie

La GTG Pistoia Basket è costretta ad arrendersi in gara 1, al cospetto di una Gevi Napoli che ha saputo giustificare il proprio biglietto da visita di capolista. «La squadra non ha mai mollato» riconosce nel commento post gara il coach biancorosso Michele Carrea, sottolineando il lodevole spirito agonistico dei suoi. Effettivamente nei primi 40′ di questi quarti di finale, Saccaggi e soci hanno reagito senza timore alle prove di forza del titano partenopeo

l bilancio dice -14, ma la faccia tosta indossata dai pistoiesi per parte della prima metà di gioco e nei minuti finali (quando sono tornati a -9), ha creato agli azzurri più di un grattacapo. Se il gap potrà essere ulteriormente ridotto e fino a che punto potrà dirlo solo il campo, a partire da gara 2 prevista per domani sera martedì 25 maggio sempre al PalaBarbuto. In ogni caso, come quasi sempre quando la posta in palio di ogni possesso è la massima stagionale, gli spunti tattici offerti dal primo capitolo non sono stati pochi. Vediamo di individuarne alcuni dei più interessanti anche in proiezione di gara 2, con riferimento naturalmente al Pistoia Basket. Senza dubbi centrale il dominio fisico di Napoli in entrambi i pitturati. Attenzione però: così facendo la formazione vesuviana si espone al contempo ad una small ball su cui i biancorossi potrebbero investire di più.