BERTRAM SCIUPA, RAVENNA NE APPROFITTA

La serie si riapre, dopo che la Bertram sembrava sul punto di assestare un altro bel pugno a Ravenna. Troppe occasioni sciupate in un match infinito contro un avversario grintoso e ruggente, che non demorde mai e fa lo sgambetto dopo due overtime.

Decide un libero di Rebec allo scadere, ma è il secondo tempo perfetto del roster di Cancellieri a fare la differenza. Tortona avanti di 15 deve spendere ulteriore benzina e annaspa, aggrappandosi solo al talento dell’unico americano in palla, cioè Cannon, perché Sanders è ancora una volta assente ingiustificato. Il supplementare è una lotta a due fra Cannon appunto e Cinciarini. Si scambiano giocate in un’altalenante sorpasso. Non bastano 5’ ulteriori per risolvere la contesa, ne serviranno dieci.

Ravenna non cede anche se perde pedine per falli. Tavernelli col fallo su Rebec (87-86) costringe i suoi a tremare nel primo supplementare, ma i giallorossi graziano i bianconeri dalla linea della carità. Nel secondo prolungamento Ravenna va a –5, Venuto replica dalla distanza, Severini pasticcia e fa pareggiare da fermo Vavoli. Si gioca tutto in 25 secondi: Mascolo sbaglia clamorosamente in palleggio, Tavernelli fa ancora fallo a 1” dalla fine ma questa volta il risultato è di parità a differenza del supplementare precedente. Simioni non cede alle pressioni: 98-97 si va a gara 3 sull’1-1.In precedenza grande Bertram per 20 minuti. La superiorità a rimbalzo e un Mascolo on fire pagano dividendi in avvio. Le perfette letture in post basso fanno alzare la voce ai bianconeri che allungano 28-16. Gazzotti da centro fa pentole e coperchi: rende la sua zona impenetrabile anche per la stazza di Simioni. Il vantaggio diventa consistente, poi gli ospiti vanno a zona 1-3-1 e tre palle perse sono un granellino negli ingranaggi offensivi della Bertram che per qualche minuto trova come nemico il ferro. Ravenna però non è incisiva in attacco e il vantaggio resta consistente: 33-20.

Due triple mandano i leoni a +15 alla pausa lunga, Ravenna tenta l’assalto alzando la difesa in avvio di terzo periodo. Tortona prova ad adattarsi con scarsi risultati. Le due triple di Venuto (48-41) e il bonus esaurito anzitempo sono un pessimo segnale. Givens segna poco ma un suo canestro riporta a contatto i romagnoli, poi Cinciarini ci mette del suo e per Tortona è tutto da rifare. I due overtime condannano i leoni.

Bertram Derthona     97

Ravenna                    98

BERTRAM DERTHONA: Mascolo 17, Tavernelli 9, Cannon 28, Fabi 10, Sanders 6, Sackey, D’Ercole, Ambrosin 11, Severini 13, Gazzotti 3, Morgillo. Coach Ramondino

RAVENNA: Rebec 21, Vavoli 2, Venuto 12, Denegri 7, Maspero, Givens 6, Guidi, Simioni 4, Oxilia 15, Cinciarini 29, Buscaroli, Chiumenti 2.Coach Cancellieri

Note; parziali 28-16, 11-8, 17-28, 19-23, overtime 12-12 e 10-11