Ren-Auto a tutto gas, Olimpia Pesaro ko

Convincente prestazione della squadra riminese. Coach Rossi: ‘Buone risposte da tutte’

La Ren-Auto batte largamente (67-44) l’Olimpia Pesaro in un match valido per la seconda giornata della seconda fase del campionato di Serie B femminile
Coach Rossi sceglie come quintetto di partenza: Novelli, Capucci, Pignieri, Eleonora e Noemi Duca (recuperata La Forgia  dopo l’infortunio patito contro Castel San Pietro). Parte bene l’Happy Basket: prima Noemi Duca recupera in area un pallone vagante che trasforma in due punti, poi, sulla successiva transizione, Capucci mette la tripla del 5-0. Pesaro prova a rientrare e si riavvicina ad un solo possesso di distanza, 9-7, ma a questo punto la Ren-Auto, grazie ad una solida difesa e a rapide ripartenze piazza il parziale di 6-0 che costringe le ospiti al time-out sul 15-7. Il finale di frazione è ancora di marca rosanero: si va alla prima pausa sul 19-10.
Agnese Tiraferri ruba palla alla play avversaria e appoggia i primi due punti del secondo quarto ed è ancora la giovane numero 35 a mettere la tripla del +14, 24-10.
La forbice si allarga ulteriormente quando anche Novelli, sfruttando un’ottima rotazione di palla, trova il canestro pesante, 27-10 a 7′ dall’intervallo. La difesa è l’arma in più della Ren-Auto che, pur concedendo a Pesaro qualche rimbalzo d’attacco di troppo, non subisce in uno contro uno, né lascia tiri aperti alle avversarie. Sembra una partita a senso unico e invece Pesaro, complice qualche pasticcio offensivo dell’Happy, mette un improvviso parziale di 7-0, capitalizzando i tanti liberi conquistati: 27-17 a 4′ dalla pausa lunga.
L’immediato time-out di coach Rossi rimette a posto le cose: tre punti di Noemi Duca ed altrettanti di Novelli fissano il nuovo +16, 33-17. Si va al riposo con la Ren-Auto avanti 36-22.
Il secondo tempo comincia con altra intensità: mani addosso, molti contatti e pochi fischi. Dopo un paio di azioni di adattamento la Ren-Auto prende le misure al nuovo metro e tocca il massimo vantaggio, +19 sul 44-25 a metà quarto. Nella seconda metà di quarto la musica non solo non cambia, ma le rosanero accelerano ulteriormente: la tripla di Tiraferri quasi allo scadere fissa il punteggio al 30′ sul 58-32.
L’ultima frazione è pura amministrazione della cospicua dote accumulata, ma vanno comunque segnalati i primi punti in Serie B della quindicenne Aurora Castellani che, dopo aver rubato palla all’omologa avversaria, parte in contropiede e viene fermata col fallo: 2/2 glaciale dalla lunetta e festa in panchina per lei. Finale alla Carim 67-44.
“Avevo visto delle buone cose già ad Ancona contro le Basket Girls, che sono una corazzata – spiega coach Rossi -: stasera era una partita alla nostra portata che abbiamo indirizzato da subito con una grande concentrazione difensiva e un buon apporto di tutte. Onore a Pesaro che, come noi, è una squadra che mette insieme qualche senior e ragazze delle giovanili: partite come questa sono uno spot per il basket femminile. Sono contento perché stasera sono riuscito a dare minuti a tutte le ragazze e ho avuto buone risposte da ciascuna. Abbiamo vinto finora quattro partite su otto: credo sia un grande risultato, vediamo se riusciremo a dare fastidio a qualcuno nella zona di classifica tra il quarto e il quinto posto”.
La Ren-Auto tornerà in campo a Matelica (MC) sabato 15 maggio, alle ore 18.30, per la gara con le Thunder.

Il tabellino 

REN-AUTO – Olimpia Pesaro 67-44
Ren-Auto: Novelli 8, La Forgia 9, Duca E. 11, Pignieri, Duca N. 12, Farinello 2, Borsetti, Capucci 12, Castellani 2, Lazzarini 3, Gambetti, Tiraferri 8. All. Rossi
Olimpia: Pastore, Ceccarelli, Canossini, Barulli 17, Gjinaj, Donati 2, Pelizzari 3, Pentucci 6, Cecchini 9, Cancellieri 2, Canestrari 3, Giulianelli 2. All. Spagnoli
Arbitri: Pellegrini e Puliti