LA MASTRIA CATANZARO ESPUGNA AVELLINO

Successo importantissimo per la Mastria Sport Academy che trionfa sul parquet di Avellino e conquista due punti chiave nella lotta salvezza. La vittoria, in quanto tale, è sempre importante e ben accetta, ma questa sera il suo valore è doppio visto e considerato che è arrivata in un campo complicato come quello campano e soprattutto contro una diretta rivale che adesso viene allontanata, insieme all’ultima posizione della classifica, a quattro punti di distanza.

Il quintetto giallorosso composto da Cucco, Battaglia, Moretti, Morciano e Gaetano entra in campo con il piglio giusto e con il chiaro obiettivo di sfruttare le difficoltà sotto canestro degli avversari. I ragazzi di Coach Tunno seguono ed eseguono alla perfezione il piano partita (nonostante l’infortunio che tiene Tomcic lontano dal rettangolo di gioco) e i risultati si vedono con Gaetano (20 PT) protagonista del parziale che lancia i giallorossi sul 2-15 dopo appena cinque minuti di gara. La risposta di Avellino arriva con i padroni di casa che provano la rimonta e portano il punteggio sul 14-20 sul quale si chiude il primo quarto.

Nella seconda frazione l’Academy è chiamata a difendersi dalle azioni a campo aperto della Scandone che proprio in questi frangenti dimostra tutte le sue potenzialità e si rende sempre pericolosa.
Catanzaro riduce i danni grazie a una buona costanza in attacco dove, ogni volta che la palla riesce ad arrivare sotto il canestro avversario, i giallorossi puniscono la difesa degli irpini. Dopo i primi 20’ di gara il tabellone segna 33-36 ben rappresentando l’equilibrio visto sul parquet.

Nel terzo e quarto parziale sale di toni l’attacco della Mastria che sembra aver trovato l’allungo deciso e metà dell’ultimo tempo (protagonisti Cucco e Moretti che chiuderanno rispettivamente con 21 e 15 punti a referto) salvo poi veder rientrare prepotentemente i padroni di casa che tornano a sole quattro lunghezze di distanza quando mancano poco meno di 2 minuti alla sirena finale. La freddezza di Procopio e Gaetano dalla “linea della carità” permettono però alla Mastria di mantenere il controllo della gara e di poter portare a casa il quarto successo stagionale.

Neanche il tempo di festeggiare per i giallorossi che torneranno in campo già mercoledì, tra le mura amiche del PalaPulerà, per affrontare la corazzata Rieti. Per questa nuova sfida i catanzaresi potranno schierare l’arma in più Brunetti che metterà a servizio di Coach Tunno tutto il suo talento per questo emozionante finale di stagione.

Scandone Avellino – Mastria Sport Academy 68-76 (14-20 / 33-36 / 49-58)

Scandone Avellino: Monina 13, Sousa 13, Ani 12, Riccio 8, Marra 15, Costa 5, Mazzarese 2, Sganguetta, Genovese, De Blasi, Mraovic, Trapani.

Mastria Sport Academy: Cucco 21, Moretti 15, Battaglia 4, Gaetano 20, Procopio 8, Morciano 8, Tchintcharauli, Matteo Mastria, Tomcic, Marco Mastria