È morto il giocatore di basket statunitense Elgin Baylor: aveva 86 anni

È morto a 86 anni il giocatore di basket statunitense Elgin Baylor. A darne notizia sono stati i Los Angeles Lakers, la squadra in cui ha giocato tutta la sua carriera. Nacque a Washington D.C. il 16 settembre del 1934 e dopo aver studiato alla Seattle University nel 1958 andò a giocare in NBA, la principale lega di basket statunitense, dopo essere stato selezionato dai Minneapolis Lakers (che due anni dopo si sarebbero trasferiti a Los Angeles) come prima scelta nel draft di quell’anno tra i giocatori del college.

Baylor, che giocava nel ruolo di ala piccola, si dimostrò da subito un giocatore dal talento enorme e con i Lakers arrivò per 8 volte alle finali dei playoff, senza mai riuscire a vincere (vennero sconfitti per 7 volte dai Boston Celtics e una volta dai New York Knicks). Si ritirò nel 1971 e, dopo aver allenato per alcuni anni senza grandi fortune i New Orleans Jazz, nel 1986 divenne general manager dell’altra squadra di Los Angeles, i Clippers. Rimase in carica per 22 anni, fino al 2008. Nel 1977 fu introdotto nella Hall of Fame del basket e nel 1996 la NBA, in occasione del proprio cinquantenario, lo incluse nella lista dei 50 giocatori più forti di sempre.