BRESCIA TRAVOLGE CAGLIARI

CAGLIARI. Decima giornata di ritorno e nuova sconfitta per la Virtus Cagliari. Stavolta a mettere al tappeto la squadra cagliaritana allenata da Iris Ferazzoli è stata la Brixia Brescia che si è imposta sul proprio campo con il punteggio di 100-34 Una gara a senso unico, condotta fin dalle prime battute di gioco dalla compagine lombarda che non ha mai sofferto il gioco delle avversarie isolane. La Virtus, che tra l’altro si è presentata a questa sfida senza Martina Zolfanelli e la greca  Parthena Chrysanthidou, non aveva certo grandi speranze di violare il parquet della vicecapolista del torneo. Ci ha provato, ma la differenza tecnica e fisica delle avversarie ha reso inutile ogni tentativo delle virtussine. 

Brescia ha dominato in ogni parte del campo. Ha difeso, corso, ma soprattutto ha segnato con ottime percentuali. In totale la squadra allenata da coach Marcolini ha tirato con il 61% (39 su 63) mentre la Virtus pur tirando tanto ha chiuso con un misero 13 su 56 (23%). Dominio lombardo anche ai rimbalzi: 49  i palloni conquistati dalle padroni di casa contro i 22 delle virtussine.

Parte bene Brescia che già dopo 3’ è in vantaggio sul 7-0. La Virtus stringe i denti, cerca di chiudere i varchi provando, in avanti, a mettere in difficoltà la squadra di casa, ma ogni tentativo da parte delle virtussine si infrange sul muro difensivo del Brixia. A metà del primo quarto Zanardi e compagne incrementano il ritmo e sfruttano nel migliore dei modi le sbavature difensive delle ragazze di coach Ferazzoli per allungare il passo e andare alla prima sirena nettamente in vantaggio sul 27-10. Nel secondo periodo è sempre la compagine di casa ad avere tra le mani le redini dell’incontro, trovando con facilità la via del canestro con Zanardi, Bonomi e Turmel. La Virtus fa di tutto per limitare i danni con Kowalska e Brunetti, ma è la Brixia ad andare in fuga e chiudere sul 50-20. Dopo il riposo lungo la situazione non cambia con le bresciane che amministrano il vantaggio (63-25 al 26’). L’impegno della Virtus non manca, ma al Centro Sportivo San Filippo a comandare è la squadra di casa (75-30 al 30’). Senza storia gli ultimi 10’. 

RMB Brixia Basket: Zanardi 28, De Cristofaro 6, Bonomi 10, Rainis 11, Turmel 20, Scalvini, Bonomelli, Pintossi 10, Coccoli 6, Pinardi, Tempia 1, Pinardi 8. Allenatore: Marcolini.

Virtus: Kowalska 11, Brunetti 4, Lussu 5, Podda 6, Pellegrini Bettoli, Savatteri 4, Pala, Pilleri 2, Salvemme 2, Conte. Allenatore: Ferazzoli. Assistente: Calandrelli. 

Parziali: 27-10; 23-10; 25-10, 25-4.
Tiri totali: Brescia 39 su 63 (61%); Virtus 13 su 56 (23%). 
Tiri da due: Brescia 31 su 43 (72%); Virtus 12 su 46 (26%).
Tiri da tre: Brescia 8 su 20 (40%); Virtus 1 su 10 (10%).
Tiri liberi: Brescia 14 su 22 (63%); Virtus 7 su 9 (77%).

Rimbalzi: Brescia 49; Virtus 22.
Arbitri: Matteo Luchi di Prato (PO) e Edoardo Di Salvo di San Giuliano Terme (PI)

Iris Ferazzoli – Coach Virtus Cagliari

“Una squadra assente – dice il coach argentino della Virtus -. L’assenza di Martina Zolfanelli in cabina di regia si è sentita tantissimo. La sua presenza, oltre che ad essere un punto di riferimento per tutto il gruppo, è una garanzia in campo. Oggi sinceramente c’è poco da dire. Loro sono andate a mille e non hanno mai abbassato la guardia. Noi abbiamo subito senza riuscire a ribattere”.