L’Unieuro cala il poker in casa: ko anche Pistoia, ma che brividi nell’ultimo quarto

Partita, dopo un primo quarto equilibrato (unica fase del match disputata da Rush, da capire l’entità dell’infortunio che lo ha costretto al forfait a metà quarto), a direzione unica, coi padroni di casa in grado di trovare persino di sfondare il muro delle venti lunghezze di vantaggio“

Esce come sempre vincente la Pallacanestro 2.015 dal PalaGalassi, nel turno infrasettimanale contro Pistoia vendica la sconfitta del match d’andata e cala un 81-72 nonostante le assenze pesanti.  Partita, dopo un primo quarto equilibrato (unica fase del match disputata da Rush, da capire l’entità dell’infortunio che lo ha costretto al forfait a metà quarto), a direzione unica, coi padroni di casa in grado di trovare persino di sfondare il muro delle venti lunghezze di vantaggio. Super Rodriguez (20), seguito da Roderick (17) e Natali con 13 punti.“

Con quello di mercoledì sono quattro i successi casalinghi di fila nelle ultime due settimane. “Penso che abbiamo giocato una partita di grande spessore, nella quale abbiamo fatto ottime scelte, sia offensive, sia difensive – esordisce coach Sandro Dell’Agnello -. Li abbiamo costretti a tirare con brutte percentuali, e abbiamo dominato a rimbalzo nonostante fossimo una “banda bassotti” a causa delle assenze forzate. Ho solo da dire bravi, bravi, e ancora bravi ai ragazzi”. Forlì attesa domenica nel big match in trasferta a Napoli alle ore 17. 

La partita

Sugli spalti dell’Unieuro Arena vengono posizionate le prime sagome dei tifosi che hanno aderito a Best Fan Ever e che simbolicamente, sono presenti a sostenere la squadra. Dell’Agnello deve fare a meno di Bruttini, e parte con Rodriguez, Roderick, Bolpin, Rush e Landi. Subito una tripla per gli ospiti con Riisma, la prima bomba biancorossa invece è firmata Bolpin al minuto 3’53” per il 7-9. Roderick entra in partita e stabilisce subito la parità, per poi portare in vantaggio i suoi dalla distanza (14-13). Dopo due centri dal colorato di Poletti, un’altra tripla di Forlì con Natali permette di chiudere 17-15 il primo quarto. 

Wheatle ferma con troppa irruenza Landi, che realizza i suoi primi due tiri liberi. Il primo timeout di Dell’Agnello arriva dopo un parziale di 2-6 che rimette il risultato in parità. Show dei biancorossi alla ripresa del gioco, che insaccano 4 bombe consecutive con Landi, Rodriguez e due volte Campori. Timeout per gli ospiti quindi sul 39-31. Ancora punti dalla distanza, questa volta con Roderick, che manda i compagni per la prima volta sul +11. 46-33 è il parziale dopo il primo tempo, con Rush uscito per un problema fisico a metà del primo periodo e mai più rientrato. 

Dopo 2’4” di terzo quarto coach Carrea è già costretto a interrompere il gioco, a causa del parziale di 6-3 dei romagnoli. L’Unieuro non accusa i cali di concentrazione delle ultime partite, anzi riesce a mettere la formazione toscana all’angolo. Dopo la tripla di Rodriguez, il tabellone dice 59-43. Massimo vantaggio biancorosso a 27’19” dopo i liberi di Natali, valenti il +20. A 29’29”, Rodriguez dalla distanza aggiorna la statistica del massimo vantaggio, portandolo a 25. 

L’ultimo quarto vede i padroni di casa concedere qualcosa agli ospiti, sul 71-52 Dell’Agnello decide di fermare precauzionalmente il gioco. Il coach dell’Unieuro non è contento dell’atteggiamento dei suoi, che perdono troppi palloni e peccano di concretezza al tiro, quindi spende un nuovo timeout sul +11. Due liberi insaccati da T-Rod e Giachetti, intervallati dalla bomba di Querci: 79-71. Finisce 81-72, dopo il libero sbagliato da Querci. 

ll tabellino

Unieuro Forlì – Giorgio Tesi Group Pistoia 81-72 (17-15; 46-33; 70-47)

Unieuro Forlì: Rush 2, Giachetti 6, Campori 6, Natali 13, Bolpin 6, Landi 11, Dilas, Zambianchi, Bandini, Rodriguez 20, Bruttini NE, Roderick 17. All: Dell’Agnello.

Giorgio Tesi Group Pistoia: Della Rosa 2, Poletti 16, Bonistalli NE, Fletcher 12, Saccaggi NE, Sims 10, Allinei NE, Querci 4, Wheatle 15, Riismaa 10, Zucca 3. All: Carrea.

Arbitri: Bartoli, Terranova, Yang Yao.“