COACH SELETTI:”ABBIAMO PERSO LA PARTITA A RIMBALZO”

Consueto appuntamento con i protagonisti del weekend di Serie A1. Una vittoria sognata, accarezzata, ma solo sfiorata nel derby, a dimostrazione di come il processo di crescita della Limonta Costa Masnaga stia proseguendo e anche molto bene. Ne parliamo con coach Seletti: “Se l’obiettivo era quello di dimostrare che il nostro livello è salito, sicuramente ci siamo riusciti. Siamo riusciti a passare da un girone di andata in cui giocavamo partite secondo “natura”, adesso le giochiamo secondo “cultura”. Vuol dire che abbiamo imparato un po’ meglio a giocare ed è un grande aspetto positivo per noi. Oggi abbiamo giocato una partita matura, tenendo conto che avevamo di fronte un’avversaria molto forte, che ha tantissime armi. Geas ha una squadra molto profonda, trovando stavolta nella sua panchina l’aspetto decisivo, con Ercoli e Arturi sugli scudi. Onestamente abbiamo fatto quello che dovevamo, ovvero arrivare incollati a Geas fino agli ultimi minuti del match. Non siamo state fortunate e ci è mancata un po’ di precisione, perché credo che la partita l’abbiamo persa a rimbalzo. Ci deve servire di lezione, perché nella prossima giornata affronteremo Vigarano, che è una squadra che va tantissimo e con grande intensità a rimbalzo offensivo: se noi ci andiamo in maniera pressapochista e poco determinata, poi a volte le partite si decidono anche lì. In attacco, nonostante le ottime percentuali, non abbiamo giocato una buona pallacanestro come fatto in altre occasioni, ma è normale considerando anche il valore di chi avevamo di fronte. Geas ci aveva tenuto a 52 punti nella partita di andata e segnarne 76 in casa loro non è proprio una roba da niente. Dobbiamo riuscire a giocare ancora di più di squadra per portare a casa questo tipo di partite: ci manca ancora un piccolo step. Nel complesso una gara sicuramente positiva, ma che non vale alcun punto in classifica: quindi, sarà meglio tirar su le maniche e lavorare per vincere la prossima partita con Vigarano, perché abbiamo bisogno ancora di muovere la classifica“.

Anche Matilde Villa è convinta che la Limonta Costa Masnaga sia sulla strada giusta: “Siamo entrate in campo determinate e non ci siamo disunite dopo il primo parziale subito, siamo riuscite a giocarcela fino alla fine contro una squadra sulla carta più forte e più pronta. Sicuramente abbiamo preso più fiducia e speriamo di poter fare ancora meglio nelle prossime gare“.

Approccio giusto? “L’atteggiamento è stato quello giusto per affrontare una partita come questa, poi la pallacanestro è un gioco basato anche sui dettagli e sui momenti e quando perdi con uno scarto così ridotto sono proprio quelli a fare la differenza“.

Guardando la classifica: “A metà del girone di ritorno siamo in una buona posizione per cercare di raggiungere il nostro obiettivo, ovvero i playoff, anche se non posso negare il mio dispiacere per alcune sconfitte in partite che potevano essere alla nostra portata. Ora dobbiamo concentrarci sui prossimi match che saranno fondamentali per la nostra stagione“.