Rhodigium basket punta a una prima squadra maschile

La Rhodigium basket, società nata 10 anni fa per promuovere la pallacanestro femminile e dare a bambine e ragazze uno spazio dedicato e riservato, alza l’asticella dandosi l’obiettivo di creare una prima squadra anche nel maschile. Negli anni la società è cresciuta, si è strutturata, e grazie soprattutto al sostegno e alla volontà di diversi genitori si è sviluppato anche il settore maschile, che tante soddisfazioni sta dando alla società rosso blu e che sta vivendo un’intensa accelerazione proprio in questo periodo. Il primo storico gruppo maschile targato Rhodigium è stato il gruppo dei ragazzi nati nel 2003/2004 che hanno percorso nelle fila rosso blu tutto il settore giovanile arrivando oggi in under 18.

“Da lì di strada se n’è percorsa tanta – dice la presidente Maria Paola Galasso – e oggi la Rhodigium Basket si trova ad essere il polo cestistico maschile giovanile senza dubbio più numeroso e di riferimento per l’intero territorio polesano comprendendo tutte le categorie dall’Under 13 all’under 18 con ben due squadre nella categoria cadetta. Alla base di questa splendida storia c’è il settore minibasket tra i più numerosi in Veneto (quasi 200 tesserati tra i 5 e gli 11 anni) che conta tutti i gruppi divisi per annata dal 2016 al 2009, e che con ben 4 centri fuori città: Borsea, Mardimago, Boara e Ceregnano.” Tutti i gruppi sono seguiti dal punto di vista fisico dalle preparatrici atletiche, dottoresse in Scienze Motorie Sara Cappellato e Martina Malin.

“La soddisfazione non è solamente nel leggere i numeri di ragazzi che ogni anno riusciamo a coinvolgere nella nostra società, ma il percorso che questi decidono di intraprendere assieme a noi: molti di loro fanno da assistenti agli istruttori minibasket, tantissimi aiutano nella gestione del tempo e dei referti durante le partite del settore giovanile. Insomma, una grande famiglia che ha alla base valori come condivisione, appartenenza, voglia di esserci e aiutarsi” continua Galasso.

“Credo sia fondamentale riconoscere la professionalità e la competenza, che ogni giorno i nostri allenatori mettono in palestra. Stiamo organizzando le attività per più di 200 atleti dal 1° di settembre, divisi in ben 3 palestre della città, organizzando trasporti per ragazzi che vengono da fuori città. In una situazione complessa in cui oltre alla gestione ordinaria dei gruppi si sono aggiunte le regole straordinarie a causa della pandemia, che ogni giorno seguiamo rigorosamente grazie all’attenzione anche dei nostri dirigenti. Ci tengo a ringraziare pubblicamente Atmosphere Illuminazioni, main sponsor del settore maschile, che investe per permetterci di programmare e garantire un futuro in un ambiente sano e positivo a tutti i ragazzi che scelgono di giocare a pallacanestro assieme a noi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *