Curry stende i Kings, Toronto vince a Milwaukee

Stephen Curry show a Sacramento: con 42 punti (10 triple), il play trascina i suoi Warriors al successo sui Kings, in una gara spettacolare in cui le 2 formazioni hanno realizzato 41 canestri di tre, nuovo record Nba. Nella Eastern Conference, Toronto passa sul campo dei Bucks, ai quali non bastano i 43 punti e 18 rimbalzi di Antetokounmpo. Quinta vittoria di fila per i Nuggets che, grazie ai 39 punti di Nikola Jokic, piegano gli Hornets. San Antonio batte Memphis e ottiene la dodicesima vittoria nelle ultime 15 partite, successo a cui Marco Belinelli ha contribuito con 9 punti. Si ferma a 6 invece la serie di successi di Houston: nonostante i 38 punti di James Harden, i Rockets si sono arresi a Portland.

SACRAMENTO-GOLDEN STATE DA RECORD – Finisce 123-127 in favore dei Warriors sul parquet dei Kings con un Stephen Curry autore di 42 punti impreziositi da 10 triple dopo una gara spettacolare in cui le due squadre si sono scambiate colpo su colpo, combinando complessivamente 41 canestri dall’arco, nuovo record Nba in una singola partita. La gara vive sulla sfida tra Curry e Buddy Hield che realizza 32 punti (8/13 da 3), macchiati dallo zero a tabellino nell’ultimo quarto. Golden State parte forte grazie a Kevin Durant (29) e Klay Thompson (20) per un totale di 43 punti nella prima frazione. Sacramento deve fare gli straordinari nel secondo quarto, rispondendo al tentativo di fuga degli avversari con 40 punti che permettono di arrivare al riposo lungo sul -1 (70-69). Nella ripresa Justin Jackson (28) manda gli avversari a -9. Steph Curry però infila 20 punti, 8 degli ultimi 10 dei suoi Warriors. E’ lui che dà la spallata decisiva nel finale.

9 PUNTI PER BELINELLI NEL SUCCESSO DEGLI SPURS – San Antonio infila la quarta vittoria di fila, la dodicesima nelle ultime 15 partite, e continua a risalire nella Western Conference. A fare le spese dell’ottimo momento degli Spurs a questo giro è Memphis, battuta 108-88 (quinto ko consecutivo). Derrick White (19 punti) e LaMarcus Aldridge (18 punti) i migliori nelle fila dei texani dove fa la sua parte anche Marco Belinelli: 9 punti in 19′ (2/3 da due e 5/5 dalla lunetta ma 0/3 dall’arco), conditi da 4 rimbalzi, un assist e una palla persa. Al primo posto a Ovest si conferma Denver che, trascinata da un Nikola Jokic da 39 punti e 12 rimbalzi (miglior prestazione stagionale), travolge 123-110 Charlotte ma tiene il passo Golden State. Si ferma a 6 vittorie la striscia positiva di Houston, battuta 110-101 da Portland. Reduce da 5 partite con almeno 40 punti e in tripla doppia nelle ultime due uscite, James Harden si ‘ferma’ a 38 punti e per i Blazers (25 punti e 15 rimbalzi per Nurkic, 17+12 per Lillard e 24 punti per McCollum) arriva il terzo successo in quattro gare.

TORONTO PIEGA MILWAUKEE A EST – A Est l’atteso big-match fra le prime due forze della Conference va a Toronto che, grazie a uno strepitoso secondo tempo e nonostante le assenze di Kyle Lowry e Jonas Valanciunas, si impone sul parquet di Milwaukee per 123-116. Decisivi Kawhi Leonard e Pascal Siakam con 30 punti a testa, 25 punti e 9 rimbalzi per Ibaka e Raptors ora più vicini ai Bucks (29-12 contro 27-11) a cui non basta un mostruoso Antetokounmpo (43 punti e 18 rimbalzi). Joel Embiid (25+12) e Ben Simmons (20+14 oltre a 11 assist) prendono per mano i Sixers nel successo su Dallas per 106-100, nona sconfitta di fila per Cleveland, travolta 133-98 da New Orleans (22 punti per Holiday e Randle), mentre Utah risale da -18 e supera Detroit 110-105 con Donovan Mitchell che sigla 24 dei suoi 26 punti negli ultimi due quarti.

I RISULTATI – Questi tutti i risultati della notte dell’Nba: Questi i risultati delle gare Nba disputate nella notte italiana: Denver Nuggets – Charlotte Hornets 123-110, Detroit Pistons – Utah Jazz 105-110, Philadelphia 76ers – Dallas Mavericks 106-100, Cleveland Cavaliers – New Orleans Pelicans 98-133, Milwaukee Bucks – Toronto Raptors 116-123, San Antonio Spurs – Memphis Grizzlies 108-88, Portland Trail Blazers – Houston Rockets 110-101, Sacramento Kings – Golden State Warriors 123-127.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *