BRINDISI ARRIVA A CAMPOBASSO PER INIZIARE IL SUO RITIRO

Ultimo giovedì di agosto con la truppa pugliese nel capoluogo di regione. Da domani e sino al 3 settembre pugliesi all’opera

Nell’ultimo giorno l’amichevole con il Napoli all’Arena concluderà le attività del quintetto di coach Vitucci

Sarà un ultimo giovedì del mese di agosto dal sapore speciale per il capoluogo di regione. In virtù del lavoro di sinergia portato avanti in casa La Molisana Magnolia Basket Campobasso, nel primo pomeriggio arriverà in città presso una nota struttura alberghiera cittadina l’HappyCasa Nuovo Basket Brindisi. Radunatisi già una settimana fa in Puglia e con qualche giorno di lavoro già nelle gambe al PalaPentassuglia gli uomini affidati a coach Vitucci entreranno nella fase centrale della preparazione precampionato proprio in Molise.

PROGRAMMA INTENSO Dopo un momento di acclimatamento in città, da domani (venerdì 26 agosto) e per dieci giorni sino a sabato 3 settembre, il gruppo pugliese lavorerà senza soluzione di continuità tra lo Sporting Club (sede dei lavori di pesistica) in quattro sessioni e La Molisana Arena, laddove ogni pomeriggio (con orari di inizio alternativamente previsti tra le 16.30 e le 18.30) i pugliesi fisseranno i dettami tecnico-tattici che saranno verificati poi nel corso della prima uscita amichevole stagionale in un antipasto di serie A contro la Ge.Vi. Napoli, che ritroveranno tra l’altro di fronte anche otto giorni dopo al PalaPentassuglia per il triangolare organizzato in casa.

Tutte le sedute tecniche dei brindisini saranno a porte chiuse, off-limits cioè per il grande pubblico. Che, però, avrà l’opportunità di poter vedere i pugliesi all’opera nell’amichevole che concluderà il raduno, perché la squadra il giorno dopo saluterà il Molise per recarsi a Scafati e disputare un’amichevole contro la formazione neopromossa nella massima serie cestistica nazionale.

ARENA AFFOLLATA Di fatto, da venerdì, nello scenario dell’impianto rossoblù ci sarà un traffico cestistico da ‘ora di punta’ con due compagini della massima serie – una maschile, l’altra femminile – contemporaneamente impegnate.